Guida definitiva alla pulizia della casa senza tossici

da | Giu 30, 2019 | Green life | 0 commenti

 

“Il segreto della felicità sta nell’avere un genuino interesse in tutti i dettagli della vita quotidiana, e nell’elevarli al livello di arte” William Morris

NON è il segreto che l’esposizione agli agenti chimici in gravidanza possa essere dannoso. Probabilmente lo sai già ma potresti essere non consapevole del tutto sull’effetto e raggio d’azione che hanno nella tua vita

Anche se questo ti piaccia o no, siamo circondati dalle tossine tutti i giorni. Dalle pentole con cui cuciniamo, dai contenitori che usiamo per conservare il cibo o l’acqua ( leggi qui il mio articolo “10 modi per ridurre l’esposizione a BPA e ftalati in contatto con il cibo”),queste sono solo alcune vie attraverso le quali gli agenti chimici possono entrare in contatto con il tuo corpo. Ma focalizzarsi solo sule tossine che ingerisci non è sufficiente.

Dovresti essere consapevole che uno stile di vita sano in gravidanza, allattamento e generalmente in tutte le fasi della vita non si riduce ad una semplice dieta ed esercizio fisico. Possiamo riempirci fino all’orlo di acqua pulita, alimenti biologici, cibi non OGM e super-alimenti di alta qualità, ma se stiamo riempiendo le nostre case di tossine lavando i nostri vestiti con prodotti pieni di chimici, stiamo perdendo un pezzo di puzzle.

Un ambiente domestico sano è importante perché le nostre case – dall’aria che respiriamo ai prodotti che usiamo per pulirla – possono effettivamente essere più tossici per noi rispetto alla nostra dieta. Ecco perché un approccio di pulizia domestica non tossico è di vitale importanza.

Voglio essere chiara con te. Anch’io non sono stata sempre santa. Acquistavo i prodotti di supermercato spesso (consciamente o inconsciamente) guidata dai slogan di marketing, dalla parola “naturale” o dalla convinzione che sono più economici (niente piú errato).

Ma da quando ho iniziato di informarmi, di studiare il ruolo di epigenetica (che ci spiega che di ciò di cui si nutre la mamma, a ciò che è esposta in gravidanza influenzano la predisposizione alle malattie, il metabolismo, l’intelligenza il temperamento del bambino che cresce in sé) volevo assolutamente condividerlo e sensibilizzare tutte le mamme presenti e future che ogni singola decisione che adottano per il suo stile di vita in gravidanza conta.

Procediamo a gradini. Cosa son coV e perché sono pericolosi?

Il principale problema dei prodotti per pulizia della casa sono i composti organici volatili COV. Sono i gas emessi da solidi o liquidi. Si trovano in molti prodotti per la casa, dalle vernici ai prodotti per la pulizia, colle, solventi e disinfettanti. Alcuni dei rischi associati ai COV sono:

  • Irritazione agli occhi, al naso e alla gola
  • Mal di testa, perdita di coordinazione e nausea
  • Danni al fegato, ai reni e al sistema nervoso centrale
  • Alcuni COV possono causare il cancro negli animali, e alcuni sono sospettati o noti per causare il cancro negli esseri umani

L’esposizione ai COV non avviene solo mentre stiamo usando i prodotti: possono determinare emissioni continue durature nel tempo (settimane o mesi). Inoltre i livelli di COV possono essere da 2 a 5 volte più alti all’interno (indoor) rispetto a quelli all’aperto (outdoor).

Alcuni dei comuni agenti cancerogeni che si trovano nei prodotti per pulizia della casa sono:

  • Alcool metilico (es: detersivi per le finestre
  • Limonene (es. detersivi, aromatizzanti)
  • Formaldeide (es:disinfettanti)
  • Benzene (es.detersivi)       
  • Cloruro di metilene (es:sgrassatori)

Siamo ossessionati dalla pulizia di ogni superficie delle nostre case e dei nostri corpo, ma la nostra percezione di ciò che è pulito o meno è stata contaminata dai messaggi che abbiamo bisogno di essere circondati dall’odore di “Brezza di Limone” o “Pino”. L’industria dei prodotti per la pulizia investe miliardi di dollari all’anno per il marketing quindi realmente ciò che conta sono loro profitti, non per la nostra salute.

Naturalmente, non sto dicendo che dovresti smettere di pulire la tua casa, specialmente la tua cucina che è il posto di proliferazione di molti batteri. Ma ci sono così tante opzioni naturali ed EFFICACI per detergenti domestici che puoi facilmente fare a casa, guadagnando salute e risparmiando contemperamene.

Se non sei pronta di fare il passo fai da te da oggi prima ti faccio vedere a quali ingredienti far attenzione quando acquisti prodotti per la pulizia della casa e come riconoscere i veri prodotti ECOLOGICI (ed anche ecosostenibili). Poi ti faccio vedere come puoi preparare i tuoi prodotti per pulizia della casa

Come riconoscere che un detergente sia ecologico?

Non fatti ingannare dalla scritta eco friendly, naturale, green. Sono tutti slogan di marketing che utilizzano le grandi aziende per convincerti che il prodotto che stai acquistando sia davvero ecologicoMi preoccupa che questi detergenti siano commercializzati per le mamme e le famiglie come “sicuri” quando potrebbero essere dannosi per la loro salutw

Il primo passo per comprendere se ci troviamo davanti ad un prodotto biologico ed ecosostenibile è sapere che:

  • Tutti gli ingredienti devono essere di origine vegetale al 95%
  • I prodotti non devono essere testati sugli animali e che posseggano una certificazione che lo attesti (ad es: quello della LAV);
  • Che siano prodotti certificati ICEA, Ecolabel, AIAB
  • Che tutti gli ingredienti siano presenti nell’INCI, cioè la lista degli ingredienti.

Testare questi punti è il metodo più sicuro per capire se parliamo della qualità ecologica con il ridotto impatto ambientale

CERTIFICAZIONI
È molto importante che i prodotti contengano almeno una delle certificazioni qui riportate. Nello specifico:
• Certificazione ICEA rilasciata dall’Istuto per la Certificazione Etica ed Ambientale;
• Certificazione Ecolabel e che garantiscono un ridotto impatto ambientale durante l’intero ciclo di vita del prodotto;
• Certificazione AIAB rilasciata dall’Associazione Italiana per l’agricoltura biologica e che garantisce anche la qualitá biologica dei detergenti attraverso una specifica certificazione

LETTURA DEGLI INGREDIENTI

Leggere la lista degli ingredienti all’inizio può risulatre dispendiso a livello di tempo e “incomprensibile”. Ma ricordate che non è mai il tempo perso, è un investimento che fate per la vostra salute, quella del vostro bambino e in futuro della vostra famiglia. Una volta individuati i prodotti giiusti, potete andare sul sicuro senza essere deviate ogni volta dai nomi ingannosi, il packaging sempre più invitante o dalla pubblicità in TV

DI SEGUITO UNA LISTA DEGLI INGREDIENTI TOSSICI PRESENTI NEI PRODOTTI DI PULIZIA PER LA CASA NON ECOLOGICI E CHE VANNO EVITATI

Triclosan BHA-E320 BHT-E321- legato alla sensibilità della pelle, al danno epatico e alla distruzione dell’ormone

Parabeni – disturbano il nostro sistema endocrino (i nostri ormoni) e possono aumentare il rischio di cancro al seno

Ftalati alterano il nostro sistema endocrino e incidono sulla riproduzione (incluso il numero di spermatozoi)

Ammoniaca – provoca irritazione della pelle, degli occhi e delle vie respiratorie, peggiora l’asma

Cloro – aggrava l’asma, distrugge i batteri intestinali ed è collegato al cancro del colon / della vescica

2-butossietanolo  irrita la pelle e gli occhi

Fragranze e profumi (questo è un termine generico per migliaia di sostanze chimiche che non sono testate e potenzialmente pericolose) – innesca allergie e asma, legate alla distruzione dell’ormone

Sodium Lauryl solfato (SLS) e Sodium Laureth solfato (SLES) – legato a grave irritazione cutanea e può essere contaminato con 1,4-diossano, un agente cancerogeno

Composti di ammonio quaternario – legati a allergie e asma

Idrossitoluene butilato (BHT) – può danneggiare fegato e reni, distruggere gli ormoni e promuovere la crescita del tumore

Formaldeide – aggrava le allergie, irrita la pelle e brucia gli occhi, il naso e la gola, legati al cancro

DEA (dietanolamina), TEA (trietanolamina) e MEA (monoetanolamina) – possono causare reazioni allergiche, legate al cancro del fegato e dei reni

Usa questa app-dizionario ECPBIOCONTROL per verificare le materie prime che compongono i prodotti di cosmesi e detergenza

Un altro aspetto, ma non meno importante, nella scelta di detersivi Ecologici è il loro packaging cioè la caratteristica di essere anche ecosostenibili ed alcuni biodegradabili.

Puoi trovare i detergenti in platica riciclata al 100% e riciclabile, nelle confezioni di cartone ma anche realizzate con bioplastica. La plastica verde è composta di polietilene, un materiale derivato dalle materie prime di origine vegetale (canna da zucchero, amido di mais, fibre di canapa, bambú)  invece che dal petrolio utilizzato per la produzione della plastica comune. Questa è la differenza fondamentale (e abissale!) tra la normale plastica e la bioplastica.Le confezioni di bioplastcia si differenziano per il simbolo sull’etichetta

Se vuoi leggere in dettaglio sulla principale differenza tra plastica ed bioplastica, vedi qui l’articolo sul ANTER (Associazione Nazionale Tutela Energie Rinnovabili) e per riconoscere le sigle di bioplastica, qui l’articolo di LIFEGATE e WIKIPEDIA

Prodotti di pulizia e detersivi fai da te

Potresti avere una collezione di prodotti per la pulizia a casa che sono pensati per apposta per ogni singola parte della tua casa – la doccia, il bagno, il lavandino, i banconi della cucina, le finestre, le persiane, gli specchi, i pavimenti, e la lista continua. La verità è che non hai bisogno di un miliardo di prodotti per pulire a fondo la tua casa.

Quando opti per la pulizia green, sarai sicura che non farai del danno a te stessa, al tuo bambino, alla tua famiglia, animali ed addirittura l’ambiente.  Riducendo la quantità delle tossine in casa migliora benessere generale e molte persone notano che si riducono mal di testa, allergie e problemi con la pelle.

Un altro vantaggio è che i prodotti fai da te fanno bene anche al portafoglio. Con pochi prodotti puoi pulire tutte le stanze della tua casa, senza dover ricorrere ad un prodotto specifico per ogni angolo.  In questo modo riduci anche la quantità della plastica usata.

Per preparare i detergenti multiuso per pulizia della casa ti servono 3 ingredienti: bicarbonato di sodio, l’aceto distillato bio e sapone naturale di Castiglia

Per preparare detersivo ed ammorbidente fatto in casa te ne servono 3: Sapone naturale di Castiglia o altro sapone vegetale concentrato in scaglie, carbonato di sodio, percarbonato di sodio (per sbianchare) e acido citrico

Occasionalmente aggiungo anche delle gocce di olii essenziali alle mie “ricette di prodotti di pulizia per la casa fai da te” ma tieni presente che alcuni possono essere tossici per animali

Sapone di Castiglia: originale dalla Spagna,  fatto di oli vegetali di cocco, avocado o olio di oliva ed è libero di qualsiasi tipo di tossine come parabeni, ftalati, solfati e petrolati. È completamente biodegradabile e può essere utilizzato sia per pulizia della casa che cura della persona. Può essere trovano nella forma solida o liquida. Siccome il liquido è molto concentrato, usalo con persimonio (questo significa che dura molto lungo). Se usi il sapone di Castiglia con l’acqua dura, può lasciare del residuo sulle superfici che non è nocivo, significa solo che dovrai sciacquarle più volte. Per ovviare questo inconveniente usa l’acqua distillata

Bicarbonati di sodio: non presenta nessuna tossicità para l’uomo i para il medio ambiente. Presenta numerosi usi quali pulizia, antiacido, deodorizzante, anticalcare, leggermente abrasivo . Non si può utilizzare sulle superfici di alluminio, né con la seta né lana

Aceto distillato bio: non è tossico ne per l’uomo ne per il medio ambiente MA SOLO SE NON UTILIZZATO NELLA LAVATRICE sia al posto dell’ammorbidente che per la pulizia dell’elettrodomestico facendo lavaggi con solo aceto.Questo perché l’aceto inquina le acque, scaricando non solo acido acetico in mare ma anche metalli pesanti che si liberano per la sua azione su vestiti e superfici. L’aceto rimane comunque un buon prodotto per le pulizie ecologiche da utilizzare in tutte le situazioni in cui non va a finire direttamente negli scarichi, ad esempio pulire il frigo o i vetri, lavare i pavimenti, togliere i cattivi odori. Possiede l’azione sgrassante, deodorizzanti, disinfettanti ad antifungica

ATTENZIONE:non va usato sulla granite o marmo che può danneggiare le pietre naturali. Non è una buona opzione per la pulizia di parquet

Carbonato di sodio: possiede multipli usi. Si presenta in polvere da utilizzare sciolto in acqua per pulire, deodorizzare, sgrassare e ammorbidire la durezza dell’acqua.

Percarbonati di sodio: è un sbiancante naturale ecocompatibile ed non inquinante. Svolge allo stesso tempo una azione sia detergente che sbiancante. È il sostituto ecologico ideale della candeggina che è altamente inquinante. La sua efficacia sbiancante è maggiore rispetto a quella del bicarbonato di sodio.

È ideale per preservare il bianco naturale dei capi, incluso dopo numerosi lavaggi in quanto ha il potere schiarente sui capi ingrigiti ed ingialliti. È efficace già a 30ºC. Può essere utilizzato sia con i capi bianchi che colorati. Elimina tutti tipi di macchie e grasso. È particolarmente adatto per igienizzare i pannolini lavabili ed abiti delicati dei neonati e bambini sia nei lavaggi in lavatrice che a mano.

 

Prodotti per pulizia  della casa 100% naturali:

PULIZIA FINESTRE:

  • bottiglia con l’erogatore spray da 1 Lt
  • acqua distillata 300ml
  • aceto di vino distillato 300ml

Aggiungi nella bottiglia l’acqua e l’aceto. Mescola.

Spruzza direttamente sulle finestre o specchio. Con l’uso del panno pulisci. Non c’è bisogno di sciacquare. Questo detergente lascerà i tuoi specchi e finestre brillanti senza nessuna traccia di aloni. Potresti anche aggiungere nella bottiglia qualche goccia di olio essenziale di limone, lavanda o tea tree per coprire in parte il forte aroma di aceto.

SPARY WC

  • bottiglia con l’erogatore spray da 1 Lt
  • aceto di vino distillato 250ml
  • olio essenziale di tea tree o eucalipto
  • bicarbonato di sodio -1 pugno piccolo

Nella bottiglia spray aggiungi l’aceto di vino distillato con qualche goccia di olio essenziale a tua scelta e spruzza tutto il wc fuori e dentro. Lascia agire per 5 minuti. Aggiungi del bicarbonato di sodio dentro dentro il vater e strofina con lo scopino. Usa il panno asciutto per asciugare l’eccesso d’aceto.

DETERSIVO PIATTI

  • Sapone di Castiglia
  • L’acqua

La proporzione tra il Sapone di Castiglia e l’acqua è 1:10. Il sapone di Castiglia non fa schiuma come il classico detersivo piatti ma rimuove tutte le incrostazioni e grasso. Semplicemente versa un pochino di sapone sulla spugnetta e strifina i piatti

DETERGENTE MULTIFUNZIONE

  • bottiglia con l’erogatore spray da 1 Lt
  • acqua distillata 900ml
  • Sapone di Castiglia concentrato 50 ml (3 cucchiai)
  • Olio essenziale di tea tree (opzionale)

Nella bottiglia spray versa l’acqua distillata e versa il sapone di Castiglia. Opzionalmente puoi aggiungere l’olio essenziale tea tree che è perfetto antibatterico. Spruzza e pulisci con un panno. Ottimo sui piani di lavoro della cucina, nel lavandino e  qualsiasi altra superficie.

DETERGENTE PAVIMENTI

  • Sapone di Castiglia concentrato 50 ml (3 cucchiai)

Aggiungi sapone di Castiglia nel secchiello con l’acqua calda. Pulisci con l’aiuto del panno in cotone. Non c’è bisogno di risciacquo. Meglio non utilizzarlo sui pavimenti cerati da poco perché il sapone potrebbe rimuovere la cera.

Detergente ed ammorbidente naturali per capi di adulti, bambini e neonati

Il detersivo fai da te è molto semplice da preparare, servono solo due ingredienti, non ti devi preoccupare  di intossicare te stessa, la tua famiglia ed ambiente circondante e inoltre ti fa risparmiare denaro.

Ci sono alcune regole da seguire:

  1. Verifica la durezza dell’acqua. Se acqua è molto dura, è meglio utilizzare l’acqua distillata altrimenti il sapone farà fatica di sciogliersi ed agire correttamente
  2. ATTENZIONE: NON UNIRE mai insieme ELEMENTI BASICI ed ELEMENTI ACIDI (aceto, acido citrico sono elementi acidi mentre il bicarbonate e carbonato è un elemento basico per il rischio di generale eccessivo calore e troppa effervescenza
  3. Quando i capì presentano le macchie ostinate metti in ammollo con il percarbonato di sodio
  4. Per il lavaggio a mano di capi delicati e capi di bambini/neonati: puoi lasciare i capi di lana, seta o per bambini in ammollo nell’acqua assieme con il sapone a scaglie (l’acqua deve essere tiepida al punto che si possa scogliere il sapone).

DETERSIVO LIQUIDO FATTOIN CASA 1 LT

Ingredienti:

  • 1 Lt Acqua distillata
  • 40g Sapone di Castiglia a scaglie.Puoi usare anche il panetto di sapone di Castiglia e ridurla in scaglie grazie alla grattugia delle verdure
  • 20 gr (o 1 cucchiaio) di Carbonato di sodio
  • 10 gocce di olio essenziale di lavanda o arancia
  • Percarbonato di sodio (opzionale) direttamente nella vaschetta del detersivo o dentro la lavatrice

– Capi bianchi: 1 o 2 cucchiai a seconda di macchie direttamente dentro lavatrice

– Capi colorati: 2 o 3 cucchiaio nella vaschetta del detersivo

Preparazione:

In un pentola aggiungere l’acqua distillata e scaglie di sapone di Castiglia, fai bollire mescolando fino a quando il sapone si sciolga del tutto (non utilizzare più quantità di sapone per evitare che diventi troppo denso ed accumuli tra vestiti lasciando le macchie).Lascia riposare finchè il composto non sia raffreddato. Aggiungi il carbonato di sodio (20gr) ed mescola bene. Aggiungi le gocce di olio essenziale.

Versa in un bottiglia di plastcia o vaso di vetro. Il Sapone tende ad indurrirsi quindi prima di ogni lavaggio agitalo bene

Usa tra 125 e 150ml di questo detersivo versandolo direttamente sui vestiti dentro la lavatrice.

DETERSIVO LIQUIDO FATTO IN CASA

AMMORBIDENTE FATTO IN CASA 1Lt

Ingredienti:

  • 1 Lt acqua distillata
  • 100g di acido citrico
  • 10 gocce di olio essenziale ( a scelta)

Preparazione

In un bottiglia sciogli l’acido citrico nell’acqua distillata tiepida.

Aggiungi le gocce di olio essenziale ed agita tutto.

Sempre prima dell’uso, agita bene

AMMORBIDENTE FATTO IN CASA

Alcuni consigli pratici:

  1. Fai la lavatrice solo quando è piena. Così risparmi sull’energia e detersivo. Se hai bisogno di lavare meno vestiti, scegli il ciclo più breve o sfrutta la funzione di mezzo carico se la tua lavatrice ne dispone
  2. Lavando a temperatura di 30ºC è sufficiente ed anche efficiente in termini di risparmio energetico. Oggi alcune lavatrici hanno il programma che prevede lavaggio già a 20ºC, prova a verificare
  3. Scegli i programmi e centrifughe ridotte. Sfrutta il sole ed aria per asciugare i capi. Risparmierai energia e soldi e rovinerai meno capi delicati
  4. Quando lavi i capi in microfibra, le sue sottili fibre finisco nello scarico dell’acqua e alla fine  nei fiumi, laghi e mari danneggiando la flora marina. Puoi evitarlo utilizzando una speciale pallina che capta queste fibre o lavare i vestiti negli appositi sacchi.
  5. Evita prelavaggio. Per i capi molto sporchi con delle macchie mettili in ammollo nell’acqua calda con percarbonato di sodio. Aspetta almeno 1 ora o tutta la notte. Poi esegui il lavaggio normale 

Non puoi evitare esposizione a tutte le tossine che ti circondano però decisamente alcune sono sotto il tuo controllo. Puoi cominciare gradualmente eliminando una alla volta i prodotti industriali per pulizia della casa. Se fai caso, sulle etichette di questi prodotti c’è molto spesso il punto esclamativo che sottolinea possibili rischi sulla tua salute e danno all’ambiente. Molti di loro interferiscono con gli ormoni, il sistema riproduttivo, sono cancerogeni. Quando decidi di diventare green nella pulizia,  puoi essere fiera di te che grazie alla tua decisone cosciente salvaguarderai la tua salute, quella della tua famiglia, dei animali e del ambiente.